Stagione verso la conclusione: tante luci, poche ombre Stampa
Un’altra lunga annata agonistica sta per terminare. Per dare dei numerisono in fase di conclusione i sei campionati a cui hanno partecipato ben quattordici formazioni della Futura, per un totale di circa 120 atlete e atleti impegnati, non considerando le piccole pallavoliste e i piccoli pallavolisti del minivolley.
Vediamo, in una veloce carrellata, i campionati dove è ancora vivo l’interesse per il “risultato”, fermo restando che l’unico vero grande risultato che si può ottenere ai nostri livelli, è quello di portare a divertirsi sui parquet provinciali e regionali tanti ragazzi.
Cominciamo dall’under 12 dell'allenatrice Francesca Cortignani. Tre delle nostre squadre disputeranno il girone delle quattro finaliste! Lo “spettacolo” è previsto per le 9.30 del 10 aprile nella palestra Comunale di Pollenza. Siamo alle soglie della pallavolo nel campo "normale". Si gioca il 3 contro 3, ma già si cominciavedere la pallavolo dei grandi e se son rose……
Chi invece nella pallavolo dei grandi c'è già arrivato, sono le nostre terribili guerriere dell’u13. Determinazione, grinta, ma anche centimetri e tecnica. Risultato: abbiamo vinto il girone di qualificazione, poi il gironcino a tre di semifinale. Disputeremo la meritata e fortemente voluta finalissima a tre! L’appuntamento è anche in questo caso per il 10 aprile, nel pomeriggio, a partire dalle ore 16.00 al palas di Corridonia. Palestra che non ha portato bene alle ragazze dell’u16, ma bisogna ammettere che la fortuna c’entra ben poco nella sconfitta nella finalissima provinciale contro Potenza Picena. La squadra avversaria è stata costruita per arrivare in fondo alla competizione regionale e l’ha dimostrato sul campo essendo stata superiore in tutti i fondamentali, nulla da ridire sull’ineccepibilea 3 subito dalle nostre un po’ intimorite quindicenni. La squadra di coach Santangelo però, in forza dell'arrivo in finale sta disputando la fase regionale.
Lunedì, in una palestra viva e fremente, è andato in scena il primo atto dei quattro previsti che ci vedrà impegnati.
Il risultato è stato un 3 a 1 per l’Urbino dopo una partita vibrante e divertentecondotta in rimonta dalle futurine che però, con qualche errore di troppo soprattutto al servizio, non sono riuscite nell’impresa di ribaltare il risultato contro una signora squadra (ricordiamo che fino allo scorso anno la prima squadra urbinate militiva nel campionato di serie A1 femminile!).
Ultimo impegno per la serie D: innanzi tutto gridiamo che la salvezza è stata raggiunta, ovviamente era l’obiettivo minimo, ma chi sa di sport, capisce che nulla è scontato e mantenere la categoria è sempre un risultato positivo. Si poteva fare meglio? Forse , ma un plauso e un ringraziamento vanno a squadra e allenatore che hanno tirato fuori gli attributi e non hanno sbagliato la seconda fase. A tre giornate dalla fine salvezza matematica e ora ci rimane la ciliegina del possibile, anzi probabile primo posto nel gironcino finale. 
Appuntamento quindi a sabato prossimo, 9 aprile, alle 21.00 al Pala Chierici per salutare la squadra del Presidente Bisonni che, con un budget limitatissimo, ha dimostrato professionalità e attaccamento alla maglia.

Commenti

Nome *
Inserisci l'e-mail per la verifica
Code   
ChronoComments by Joomla Professional Solutions
Invia commento